Category Archives: Computer

La reputazione online, intervista a Italo Grassi

Italo Grassi

Italo Grassi

Nel campo del marketing e della comunicazione aziendale quasi tutte le grandi organizzazioni utilizzano le possibilità che Internet mette a disposizione per una strategia di comunicazione bilanciata tra online e offline per una continua ricerca di originalità ed innovazione e per la necessità di adeguarsi ai cambiamenti continui che l’affermazione di nuovi canali e nuove forme di aggregazione introducono continuamente. Le piccole aziende sono generalmente più lente nell’introdurre questi cambiamenti, sia per motivi di costi che di competenze interne. Costituiscono però eccezione quelle realtà, spesso di nicchia, che hanno abbracciato le nuove tecnologie per strategia di business. Questo proliferare di canali, nuovi strumenti e l’aumento progressivo dei frequentatori della rete ha consentito la nascita di nuovi servizi che basano la loro esistenza su questa mole gigantesca di dati che cresce continuamente: la Reputazione Online.

Per avere qualche indicazione su questo argomento, abbiamo intervistato Italo Grassi, esperto di Online Reputation, oltre che Information Technology e Internet.

 

Qual è il ruolo che Internet occupa oggi nella strategia di comunicazione delle aziende?

Le tecnologie digitali hanno ormai invaso il campo della comunicazione amplificando le capacità ed aumentando la tipologia dei servizi possibili.

In particolare il “mondo internet” costituisce, con tutti i suoi canali e punti di aggregazione, un’area di comunicazione che le aziende non possono più trascurare. Infatti la possibilità di accedere a questi servizi attraverso il telefono mobile: cellulare e smartphone ha notevolmente aumentato il numero di persone “connesse” (diversi miliardi a livello mondiale, decine di milioni in Italia).

Inoltre a differenza dei canali tradizionali a disposizione delle aziende per comunicare (tv, giornali, cartelloni pubblicitari etc.) internet consente una comunicazione bidirezionale, di conseguenza il “consumatore” oggetto della comunicazione e pubblicità da parte delle aziende non è più solo spettatore passivo di questi messaggi ma diventa protagonista.

Ma perché Internet è così importante per le aziende se il commercio elettronico è ancora poco diffuso?

Infatti sebbene la maggior parte degli acquisti non è attraverso il commercio elettronico ma sono ancora molto importanti i canali tradizionali (negozi e grande distribuzione) Internet è comunque il posto dove si forma prevalentemente una opinione di acquisto attraverso la comparazione delle offerte e soprattutto attraverso i giudizio di altri acquirenti. Numerosi sono infatti i forum, blog e social network dove la gente si parla da pari a pari, si scambia pareri,opinioni ed esperienze in tutti i campi dando quindi la possibilità al consumatore di esprimere giudizi non filtrati e liberi. Affiancando quindi alle informazioni istituzionali provenienti dai siti ufficiali delle aziende i pareri liberamente espressi da chi ha acquistato un prodotto, un servizio, un viaggio etc. e dando libera espressione alla sua critica o al suo apprezzamento consentendo quindi a tutti un libero accesso agi apprezzamenti ed alle critiche, alle esperienze positive ed a quelle negative in una fedele descrizione della realtà.

E’ proprio partendo da queste caratteristiche che si è sviluppata una serie di analisi sempre più considerata dalle aziende: la Web Reputation o Reputazione Online.

Cos’è quindi la Reputazione Online?

Milioni di informazioni vengono quotidianamente aggiunte alla “rete Internet” andando a costituire un patrimonio di conoscenze ed esperienze sempre più appetito dalle aziende che  vogliono mantenere la propria offerta in linea con l’orientamento dei consumatori.

Mentre fino a qualche anno fa le aziende basavano la loro capacità di adeguarsi al mercato utilizzando il patrimonio conoscitivo “interno” accumulato dai dati provenienti dai sistemi di gestione dell’azienda  provenienti dalle vendite effettuate attraverso le soluzioni di “business intelligence”, oggi si ricerca l’orientamento del consumatore attraverso una conoscenza “esterna” all’azienda  e quindi relativa all’orientamento dei consumatori quindi riferibile alle vendite future attraverso soluzioni di “social intelligence” con un maggior numero di dati, più eterogenei e più aggiornati; più le aziende sapranno interpretare questi orientamenti e cambiamenti in anticipo, tanto maggiore sarà la loro competitività e capacità di soddisfare il mercato.

Applicate in ambito più puntuali queste soluzioni  consentono anche di monitorare gli effetti delle attività di comunicazione delle aziende andando quindi a raccogliere gli argomenti per una campagna di comunicazione o a monitorare gli effetti di una campagna effettuata od in corso.

Attraverso quindi  l’analisi delle informazioni presenti sui siti web e le discussioni nei forum e nei social networks è possibile raccogliere e classificare le informazioni relative ad un brand di prodotto o di azienda e conoscere quindi qual è l’opinione prevalente in rete relativamente all’oggetto della nostra ricerca.

Allora  tramite alcune tecniche di raccolta, classificazione, aggregazione di queste informazioni in base alla loro diffusione, persistenza e rilevanza si possono creare dei “cruscotti di monitoraggio”.

Una specifica applicazione di queste soluzioni di “reputazione online” è poi di interesse anche personale; in particolare per personaggi politici e dello spettacolo o dello sport o comunque per tutti quei personaggi di grande visibilità (Vip).

“Tutto su IP” (EoIP): intervista con Robert Andres

andresPer la nostra serie di interviste esclusive Vi presentiamo un intervento di Robert Andres, General Manager della tedesca Topik Business Services GmbH, azienda specializzata nell’avvio di start-up tecnologici in Germania.

Quale esperto di tecnologia a 360 gradi abbiamo chiesto ad Andres la sua interpretazione del fenomeno “Everything over IP”. In particolare ci interessava capire il reale impatto del “tutto su IP” sul mercato: “È fuor di dubbio che le Unified Communications rivestono un ruolo sempre più importante indipendentemente dal tipo di utente (privati /aziende). Il fenomeno “Everything over IP” porta con sé da un lato la semplificazione e l’ottimizzazione dell’infrastruttura di rete (Converged Communication), dall’altro però anche un collegamento tra applicazioni e comunicazione dalle mille implicazioni.”

Andres ci spiega che “mentre il primo aspetto presenta un forte ritorno, grazie alla riduzione dei costi della telefonia attraverso la combinazione di diversi servizi fruibili molto economicamente da un solo provider, la convergenza tra voce e dati apre una pletora di nuove possibilità. I numerosi benefici della convergenza diventano chiari quando – ad esempio – si può contattare velocemente l’autore di un documento postato su un sito attraverso il pulsante “Click-to-Dial” oppure se per ogni telefonata in ingresso, sul monitor del PC appaiono i dati inerenti al nostro interlocutore attraverso il collegamento con un’applicazione CRM; un ulteriore esempio é l’impiego di sistemi di messaggistica istantanea in cui é possibile scambiare informazioni per iscritto pur conducendo parallelamente una conferenza telefonica”.

Abbiamo quindi chiesto ad Andres come valuta lo sviluppo del mercato del VoIP e delle Unified Communications in Germania dal punto di vista dell’accettazione di questa tecnologia, dei vantaggi e delle preoccupazioni condivise dalla clientela: “Per rispondere a questa domanda é necessario analizzare separatamente il mercato professionale e quello dei Carrier/Provider.

  • La clientela aziendale consta ancora oggi di migliaia di impianti telefonici tradizionali dotati di interni (PBX) con un collegamento TDM alla rete telefonica fissa, con contratti di durata estremamente lunga ed una manutenzione estremamente costosta. Sono circa 45.000 ogni anno le aziende che si trovano, allo scadere del contratto di manutenzione, a valutare se impiegare ulteriormente la telefonia classica o migrare al VoIP. Per inciso, i cicli innovativi delle tecnologie di rete per uso aziendale sono molto più brevi rispetto ai sistemi di telecomunicazione tradizionali, di conseguenza nella maggior parte delle aziende esistono già infrastutture di rete in grado di scambiare sia dati sia pacchetti voce. Tutti motivi che parlano ovviamente per la migrazione ad una soluzione VoIP.
  • Sul mercato dei Carrier e Service Provider tedesco il VoIP si é affermato come servizio aggiuntivo sia per aziende, sia per privati, fruibile con un contratto di allacciamento internet a banda larga. Quasi tutti gli ISP offrono ormai servizi VoIP ed ulteriori servizi voce con un prefisso telefonico locale. Come per la distribuzione dei domini o di indirizzi email, ciò contribuisce – in un mercato dominato da una forte concorrenza – a mantenere la propria clientela vendendo una maggior ampiezza di banda. Un’altra fonte di guadagno sono i costi per la terminazione delle telefonate dirette al cliente e provenienti dalla rete fissa tradizionale, a carico dell’utente.”

Andres sottolinea che “la fattibilità del VoIP ha richiesto un progressivo adattamento della gestione della QoS (Quality of Service – qualità del servizio) sia nelle grandi reti dei Carrier presso il CPE (Customer Premises Equipment). Per un ulteriore sviluppo é decisivo che il VoIP non sia un servizio “isolato” ossia un servizio limitato solo all’impiego via internet, ma che – al contrario – venga integrato perfettamente nelle reti di trasporto voce esistenti.”

Ringraziamo Robert Andres per l’interessante escursus sul fenomeno dell’EoIP e sul grado di accettazione che la tecnologia VoIP ha ormai raggiunto in Germania. Un secondo intervento seguirà a breve.

Google ci fa sentire la sua voce VoIP

voip-google

Google da poco si è lanciato sul mercato Internet Phone (15 Luglio) con la nuova applicazione Google Voice Blackberry e i cellulari alimentati con Google Android.

Lo scopo è di ridurre le vendite di altri popolari servizi VoIP compresi eBay, Skype e altre soluzioni business di Cisco e Microsoft.

Verso fine giugno, Google Voice ha cominciato ad invitare clienti e creare una lista di attesa, dopo aver definito i test preliminari dell’applicazione e dopo aver dato la possibilità ai suoi utenti di effettuare chiamate VoIP, di leggere traduzioni ed ascoltare la Voicemail ed di ricevere un numero di telefono di supporto tecnico.

L’annuncio di Google Voice ha colpito in uno brutto momento Skype, che cerca di lottare ad ottenere nuovi clienti ed il nuovo reddito dalla relativa base di clienti attuali.

Il problema principale di Skype è proprio il fatto che i clienti stanno usando solo la opzione gratis da PC a PC invece dei vari servizi a pagamento.

L’azienda ha raggiunto solo il 22% delle vendite per il secondo trimestre di 2009 nonostante avendo la possibilità di un tasso di accrescimento più di 40%.

Dall’altro lato Google Voice permette ai suoi utenti di utilizzare Smartphone a gestire le proprie caselle di posta elettronica e di inviare messaggi SMS verso numeri Google Voice, abbassando drasticamente il costo delle chiamate internazionali.

Inoltre offre la possibilità ai suoi utenti di indicare che tipo di chiamate desiderano effettuare esclusivamente con il sistema Google VoIP ed indicare lo standard di telefonia mobile desiderato.

I giapponesi lanciano il nuovo Acer

Acer - nuovo portatile

Acer – nuovo portatile

Il terzo più grande venditore di PC del mondo, dopo HP (Hewlett- Packard) e Dell Inc. Lanciano un nuovo portatile: economico e potente. Tutto questo perchè ormai i consumatori japonesi, che prima erano a favore dei prodotti di marca costosi e di lusso, adesso immersi nella crisi economica i consumatori giaponesi cercano di aquistare i prodotti più vantaggiosi e meno costosi.

Il nuovo portatile ideato dai giaponesi il Acer Aspire Timeline, già disponibile in Cina, U.S e Europa, ha una batteria con una durata di vita di 8 ore e un peso relativo piccolo 1.6 kili. Non si riscalda perchè usa la tecnologia di Intel Corp., tecnologia di raffreddamento dei motori jet.

Il prezzo di questo portatile parte da 90000 yen (700 €) la mettà del prezzo offerto dalla concorenza.

Microsoft lancia nel 2010 una nuova versione di Microsoft Office

Nuovo Microsoft Office 14

Per l’anno prossimo ci spettano grandissime sorprese da Microsoft. Oltre al Windows 7, nel 2010 Microsoft ci presenterà il nuovissimo e migliorato Office.

L’Office 2010, precedentemente conosciuto sotto il nome “Office 14” includerà versioni slimmed-down di Word, Excel, Powerpoint e OneNote, per dare la possibilità alle persone di creare e modificare documenti direttamente dal web browser.

Microsoft pensa di lasciare migliaia di persone a testare uno preview di Office 14 verso fine del 2009.

Tra 10 anni, le chiamate mobili saranno 50% chiamate VoIP

download (2)

L’analista di Gartner, (una delle più importanti società di consulenza e ricerche IT ), Tole Hart comunica che entro dieci anni, la metà di tutte le chiamate vocali su telefoni cellulari saranno effettuate utilizzando il software VoIP.

Mobile VoIP è destinata a sfidare le entrate di modelli tradizionali operatori di telefonia mobile, come collegamenti ad alta velocità 4G, per rendere la tecnologia sempre più attraente per gli utenti portatili.

Gartner prevede che entro dieci anni, chiamate VoIP su portali come Google, Facebook, MySpace, Yahoo copriranno il 30% di tutte le parti del traffico voce, mentre la metà delle chiamate vocali mobili verranno effettuati con il software VoIP.
“Mass-scala adozione di end-to-end di chiamate VoIP non avverrà fino a quando le reti 4G siano pienamente attuati nel 2017” ha dichiarato Tole Hart, analista di Gartner.

“Una volta che la base delle condizioni di mercato sono in atto, la transizione al portale mobile VoIP dovrebbero essere abbastanza rapidi a causa della intrinseca convenienza per gli utenti finali e risparmi sui costi”.

Secondo Gartner,” È plausibile, se non addirittura inevitabile” che un giorno le chiamate mobili saranno effettuate utilizzando la tecnologia VoIP.

L’affermazione di Gartner riguardando la telefonia mobile VoIP arriva nella stessa settimana in cui Microsoft ha deciso di vietare le applicazioni di VoIP, per Windows Mobile Marketplace che sarà presto lanciato.

Vantaggi del sistema PBX (Private Branch eXchange)

Come funziona il sistema PBX
Quali sono i vantaggi di un sistema che utilizza i PBX (Private Branch eXchange) IP ?

• Riduzione dei costi di gestione con una infrastruttura unica sia per telefonia che per il computer
• Collegamenti telefonici gratuiti verso sedi periferiche e lavoratori remoti;
• Apparecchi telefonici tecnologicamente avanzati
• Mobilità assoluta del numero e la possibilità di creare un ufficio virtuale (il cliente IP può identificarsi da qualsiasi postazione)
• Integrazione con i sistemi informatici già esistenti
• Sviluppo dei sistemi CRM (Customer Relationship Management)

Digitare al buio con Logitech

Fredde e piovoso serate d’inverno c’è chi preferisce guardare un film al buio e chi vuole chattare, mandare mail o solo navigare in Internet, la stanza è la stessa: nasce il problema… Logitech ha la soluzione, per evitare litigi: la tastiera illuminata.

Tasti retroilluminati, incisi con il laser e chi vuole navigare può farlo anche al buio! In più la tastiera è ultra sottile (solo 9,3 mm), trasparente e ultra leggera, perfino dotata di supporto morbido per i polsi per ogni confort!

La soluzione alle serate invernali e non solo, con soli 80 euro!